Avviso per la presentazione di manifestazioni di interesse relative alla concessione, in regime di locazione, a canone agevolato, di n. 20 unita' abitative site in Sorbolo

 

 

PREMESSO:

CHE con permesso a costruire n. 18 Bis del 20/02/2009 prot. n. 1180 è stata autorizzata la nuova costruzione di due fabbricati ad uso residenziale in Sorbolo, via Montefiorino 2/A e 2/B;

 CHE sono state presentate due varianti in corso d’opera con D.I.A. n. 1249 prot. n. 3277 del 08/09/2009 e S.C.I.A. n. 1655 prot. n. 1186 del 14/02/2012;

CHE, nell’ambito summenzionato, è stato disposto un sequestro giudiziario ed è stato nominato Amministratore Giudiziario l'Avv. Rosario Di Legami, con studio in Palermo;

 CHE risultano disponibili, al grezzo, n. 20 unità abitative site a Sorbolo in via Montefiorino 2/A e 2/B;

CHE il summenzionato Amministratore Giudiziario, nell'esercizio delle competenze e delle attribuzioni conferitegli dall'Autorità Giudiziaria, ha concertato con questo Ente la decisione di addivenire alla concessione, in regime di locazione, a canone agevolato, delle anzidette unità abitative;

 1. CARATTERISTICHE DELLE UNITA' ABITATIVE E DELL'AREA CIRCOSTANTE

 

1. L'area è ubicata nella zona sud del capoluogo, limitrofa alla ferrovia Parma-Suzzara.

2. Nei due fabbricati A e B di cui alla planimetria allegata, le singole unità abitative sono distribuite su tre piani collegati da una scala interna e dal vano ascensore.

3. Le unità abitative disponibili sono quelle da rifinire evidenziate in verde ( n. 7 unità nell'edificio A e n. 13 unità nell'edificio B).

4. Ciascuna unità abitativa dispone di un garage all'aperto, o, almeno, di un posto auto nell'area circostante.

2. TIPOLOGIA DEI FUTURI CONTRATTI DI LOCAZIONE E RELATIVO CANONE. GARANZIE.

1. Il presente avviso è finalizzato alla stipula di contratti di locazione ordinaria, ex L. 392/78 e successive modifiche e integrazioni, stipulati dall'Amministratore Giudiziario e sottoposti a condizione risolutiva rappresentata dai seguenti due eventi, alternativi tra loro:

a) provvedimento dell'Autorità Giudiziaria di “dissequestro” dei beni oggetto del presente avviso;

b) devoluzione dei beni oggetto del presente avviso allo Stato.

2. In entrambi i casi, il soggetto legittimato (l'impresa dissequestrata nel caso a) o lo Stato nel caso b)) avrà la facoltà di stipulare, con gli stessi locatari, un nuovo contratto di locazione alle medesime condizioni stabilite nel precedente contratto oggetto della risoluzione.

3. L'entità del canone mensile, riferito a ciascuna unità abitativa disponibile comprensiva di garage e/o posto auto, sarà determinato, tenendo conto della ratio e del valore sociale dell'iniziativa oggetto del presente avviso, secondo gli importi di seguito riportati:

unità abitative di circa 30 mq: euro 180,00;

unità abitativa di circa 40 mq: euro 230,00;

unità abitativa di circa 50 mq: euro 270,00.

4. Poichè tutte le unità abitative disponibili necessitano di interventi di completamento ( stimati, indicativamente, secondo importo di circa 5.000,00 euro) il locatario sarà tenuto, nel primo periodo di vigenza del contratto, a versare mensilmente l'importo del canone all'impresa incaricata dei lavori, fino a concorrenza dell'importo totale dei lavori eseguiti. Relativamente all'impegno anzidetto, il locatario dovrà munirsi di specifica polizza fideiussoria bancaria, a garanzia del pagamento dell'importo dei lavori, ferma restando le spese condominiali a carico dell’inquilino..

 

3. REQUISITI

 

1. Il presente avviso è rivolto ai nuclei familiari in possesso dei seguenti requisiti:

 

a) nuclei costituiti da coniugi, da nubendi, da conviventi more uxorio nel medesimo stato di famiglia anagrafico o da persone intenzionate a convivere more uxorio, purchè in tutte le categorie menzionate almeno uno dei due componenti la coppia non abbia compiuto 40 anni;

b) a nuclei monoparentali con uno o più figli, in cui il genitore non abbia compiuto 45 anni;

c) il possesso, per entrambi i componenti la coppia, della cittadinanza italiana o di un altro stato dell’Unione Europea o di altri stati non appartenenti all’Unione Europea e l'eventuale pieno rispetto la normativa sull’immigrazione (il requisito si considera soddisfatto anche per il cittadino di altro Stato purché sia titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornante di lungo periodo o sia regolarmente soggiornante in possesso di permesso di soggiorno almeno biennale e eserciti unaregolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo ai sensi dell'art. 40, comma 6, del D.Lgs. 27/05/98, n. 286 e successive modificazioni);

d) il possesso, in capo ad almeno uno dei componenti la coppia, della residenza anagrafica;

e) valore Isee (indicatore della situazione economica equivalente) del nucleo, calcolato secondo i criteri stabiliti dal DPCM 159/2013, non superiore a euro 40.965,00;

 

4. MODALITA' E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE

 

1. Le manifestazioni di interesse  in oggetto ed il possesso dei requisiti  indicati al precedente punto 4) dovrà essere dichiarato mediante la compilazione del modulo allegato al presente avviso, redatto sotto forma di dichiarazione sostituiva di certificazione e di atto di notorietà ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 e smi., da presentarsi entro 45 giorni dalla pubblicazione del presente avviso  all'Albo pretorio.

 

 

5. INFORMAZIONI

 

1. Per qualsiasi informazione è possibile rivolgersi, per gli aspetti di carattere generale al Responsabile dei servizi al cittadino dott. Andrea Cipriani, per gli aspetti tecnici al Responsabile dell’Ufficiuo Edilizia e Urbanistica.

 

6. PRECISAZIONI E DISPOSIZIONI FINALI

 

1. Il presente avviso non è impegnativo per l'Ente, né intende radicare alcun diritto o posizione giuridica di vantaggio in capo ai richiedenti.

2. L'Ente si riserva infatti la facoltà, all'esito della valutazione delle manifestazioni di interesse presentate, di adottare un successivo bando, attraverso il quale dar corso all'attuazione  delle volontà perseguite mediante la pubblicazione del presente avviso.

3. L'anzidetto bando definirà, tra l'altro: le priorità di scelta degli appartamenti da accordare ai richiedenti, con riferimento comunque al valore ISEE, i requisiti di “moralità”, l'importo preciso del canone di locazione riferito a ciascuna unità abitativa disponibile e l'importo preciso dei lavori di completamento di ciascuna unità abitativa disponibile, da scomputare, fino a concorrenza, dal pagamento dei canoni di locazione.

4. L'Ente si riserva  la facoltà, anche nel caso in cui le manifestazioni di interesse presentate fossero in numero limitato, di rideterminare/modificare, in occasione dell'adozione del bando sopra menzionato, alcuno dei requisiti indicati nel presente atto di indirizzo, estendendo eventualmente  i benefici in oggetto anche ad altre categorie ( a mero titolo esemplificativo ed eventuale, a coppie di cittadini non residenti o ai single che si trovino in determinate condizioni).

 

Sorbolo, 04.04.2016

Il responsabile del servizio

(Dott. Andrea Cipriani)

Data di pubblicazione: 

Lunedì 4 Aprile 2016

Data di scadenza: 

Giovedì 19 Maggio 2016

Tipo Bando: 

Bando

Contratto: 

Generico

Allegato: