AVVISO PUBBLICO PER CONFERIMENTO DELL’INCARICO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO CONTABILE, RESPONSABILE DEL SETTORE II – PROGRAMMAZIONE E GESTIONE RISORSE, CON CONTRATTO A TEMPO PIENO E DETERMINATO AI SENSI DELL'ART. 110, COMMA 2, DEL D.LGS 267/2000

Il Segretario Generale

 

Visto l’art. 110, comma 2, del Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali (TUEL), approvato con D.Lgs.18 agosto 2000, n. 267;

Visti:

  • gli artt. 27 e 27-bis del vigente regolamento generale sull’organizzazione degli uffici e dei servizi del Comune di Torrile;
  • l’art. 27 e 110 del vigente regolamento generale sull’ordinamento degli uffici e dei servizi dell’Unione;

Vista la deliberazione della Giunta Comunale di Torrile n. 135 del 24/11/2017, dichiarata immediatamente eseguibile, con la quale è stato autorizzato, ad integrazione del vigente piano dei fabbisogni di personale, il conferimento di un incarico di istruttore direttivo contabile e responsabile del Settore II – Programmazione e gestione risorse, mediante contratto a tempo pieno e determinato ai sensi dell’art. 110, comma 2, del T.U.E.L.;

In esecuzione della propria determinazione n. 696 del 27.11.2017

 

rende noto:

 

1. Avviso

E’ indetto avviso di selezione pubblica per il conferimento di incarico a tempo pieno e determinato  ai sensi dell’art.  110, comma 2, del TUEL, a figura con profilo professionale di istruttore direttivo contabile ascritto alla categoria D giuridica D1- posizione economica 1, cui affidare contestualmente la direzione e la responsabilità del Settore II – Programmazione e gestione risorse del Comune di Torrile.

2. Oggetto della prestazione

Le prestazioni oggetto dell’incarico consistono nello svolgimento delle mansioni inerenti il profilo professionale di istruttore direttivo contabile e nell’esercizio delle funzioni di responsabile finanziario previste dall’art. 153 del TUEL.

L’assunzione dell’incarico comporta il conferimento in capo al lavoratore della direzione del Settore II – Programmazione e gestione risorse e di tutte le unità organizzative, semplici e complesse, ad esso afferenti, con esercizio delle funzioni dirigenziali di cui all’articolo 107 del T.U.E.L. relativamente alle attività di competenza del Settore ed assunzione della responsabilità connessa. Alla nomina consegue altresì l’incarico di posizione organizzativa di cui agli articoli da 8 a 11 del C.C.N.L. Regioni e autonomie locali del 31/03/1999 e l’attribuzione del relativo trattamento economico.

3. Requisiti per la partecipazione

Per l’ammissione i candidati devono dichiarare il possesso dei seguenti requisiti:

a) la cittadinanza italiana;

b) la maggiore età;

c) il godimento dei diritti civili e politici;

d) la posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva, per i candidati di sesso maschile;

e) il non aver riportato condanne penali ostative all’accesso al pubblico impiego o preclusive della conservazione del rapporto di lavoro ai sensi delle norme e dei contratti collettivi nazionali di lavoro vigenti, ed il non essere stati interdetti o sottoposti a misure che escludano, secondo la normativa vigente, la nomina agli impieghi presso gli enti locali, con particolare ed esemplificativo riferimento alla legge 27 marzo 2001, n. 97; all’art. 94 del testo unico approvato con d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267 ed agli artt. 25, 25-bis e 27 del contratto collettivo nazionale di lavoro stipulato il 6 luglio 1995, e successive integrazioni;

f) il non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, il non essere stati da essa licenziati per giusta causa o giustificato motivo soggettivo, ed il non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico, ai sensi delle norme vigenti;

g) il possesso di laurea in economia e commercio o titoli equipollenti, in base all’ordinamento universitario previgente a quello introdotto con il D.M. 03/11/1999, n. 509, al quale si farà riferimento per l’equiparazione con le nuove classi di laurea specialistica;

h) esperienza di almeno 24 mesi, anche non consecutivi, nel corso dell’ultimo quinquennio, nell’ambito della gestione delle finanze, del bilancio e/o della contabilità di una pubblica amministrazione, maturata alternativamente:

  • ricoprendo posto con profilo professionale di istruttore direttivo contabile o assimilabile, di qualifica non inferiore alla categoria D prevista dall’ordinamento degli enti locali (o corrispondente categoria, fascia o area degli altri comparti contrattuali);
  • ricoprendo ruolo di revisore unico o componente dell’organo collegiale di revisione di un ente locale;

Sono equiparati ai cittadini italiani:

- i cittadini degli stati membri dell’unione europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente,

- i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria,

 purché:

a) godano dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o provenienza;

b) posseggano i requisiti richiesti dal presente avviso per i cittadini italiani, salvo quello della cittadinanza italiana. In particolare, i cittadini non italiani che siano in possesso di titolo di studio straniero dovranno aver ottenuto la sua equipollenza, a tutti gli effetti di legge, con quello italiano prescritto per l'ammissione alla selezione, ai sensi e con le modalità di cui all'articolo 379 del testo unico approvato con decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297,  e successive modificazioni, nonché alle norme, circolari e istruzioni amministrative emanate in materia;

c) siano muniti di adeguata conoscenza della lingua italiana ai sensi dell’art. 1 del Dpr  n 752 del 26 luglio 1976.

Sono altresì equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla repubblica italiana.

I candidati debbono essere in possesso dei suindicati requisiti alla data di scadenza del presente avviso.

L’unione disporrà in ogni momento, con provvedimento motivato, l’esclusione dalla selezione per difetto dei requisiti prescritti.

L'accertamento della mancanza anche di uno solo dei requisiti prescritti per l'ammissione alla selezione e per l’assunzione a tempo determinato comporterà, in qualunque tempo, la decadenza dalla nomina e dal rapporto di lavoro.

4. Durata incarico

L’incarico avrà durata dal 1 gennaio 2018 e terminerà con la scadenza del mandato del sindaco  nominante.

5. Compenso

Al rapporto di lavoro è attribuito il trattamento normativo ed economico previsto dal vigente contratto collettivo nazionale di lavoro dei dipendenti degli Enti Locali per il profilo professionale di “istruttore direttivo”, ascritto alla categoria D 1 ed alla posizione economica 1 di cui al contratto collettivo sull’ordinamento professionale stipulato il 31 marzo 1999, composto da:

  • stipendio tabellare iniziale                  €  21.166,68
  • indennità di vacanza contrattuale        €      158,76
  • tredicesima mensilità                        €    1.777,12
  • indennità di comparto                       €      622,80

oltre all’assegno per il nucleo familiare se ed in quanto dovuto.

Al lavoratore nominato sarà altresì attribuita la retribuzione di posizione correlata all’incarico di posizione organizzativa conferito, determinata annualmente sulla base del metodo di ponderazione previsto dal vigente sistema di misurazione e valutazione della performance, nonché la retribuzione di risultato connessa al raggiungimento degli obiettivi assegnati ed alla valutazione della performance organizzativa ed individuale. A mero titolo orientativo, la misura della retribuzione di posizione annua per l’incarico nell’anno 2017 ammonta a € 12.588,23 e quella massima della retribuzione di risultato a € 3.147,06.

6. Termini presentazione domanda

Le domande di partecipazione, redatte secondo lo schema allegato al presente bando, dovranno pervenire entro il termine perentorio del 15 dicembre 2017. Esse dovranno essere inviate per posta mediante raccomandata con ricevuta di ritorno, o inviate per mezzo di posta elettronica certificata al seguente indirizzo: unionebassaestparmense@legalmail.it

Esse potranno essere presentate direttamente all’ufficio protocollo dell’Unione, ma solo ed esclusivamente negli orari di apertura al pubblico dell’anzidetto ufficio.

La domanda deve essere corredata da:

a) fotocopia, non autenticata, di un documento di identità in corso di validità;

b) curriculum professionale contenente una dettagliata descrizione degli studi compiuti, degli incarichi svolti e dell’esperienza acquisita in ambiti attinenti alle prestazioni oggetto dell’incarico.

7. Prova d’esame

I candidati, al fine di accertare l’idoneità al conferimento dell’incarico, saranno sottoposti a prova orale ai sensi dell’art. 27, comma 8, del vigente regolamento generale sull’ordinamento degli uffici e dei servizi, anche improntata alla risoluzione di casi pratici, vertente sulle materie oggetto del posto da ricoprire che a seguito si elencano a titolo esemplificativo e non esaustivo:

- elementi sull’ordinamento amministrativo degli Enti locali;

- elementi generali sul pubblico impiego;

- ordinamento finanziario e principi contabili degli enti locali;

- normative di coordinamento della finanza pubblica;

- disciplina e gestione dei tributi locali.

La prova orale si terrà il giorno 21/12/2017 alle ore 15.30 presso il Comune di Torrile (Pr) via 1° Maggio n. 1. I candidati dovranno presentarsi nel giorno e nell’ora indicata muniti di documento di riconoscimento. La mancata presentazione equivarrà a rinuncia.

Ogni comunicazione relativa alla selezione, compresa quella relativa ai candidati ammessi ed esclusi, verrà resa con le stesse modalità di pubblicazione del presente avviso.

Qualora per l’elevato numero di domande di partecipazione pervenute, non fosse possibile concludere l’espletamento della prova orale nella giornata prevista, la stessa si protrarrà nei giorni immediatamente successivi sino ad esaurimento dei candidati da esaminare e con inizio sempre alle ore 9.00 e nel medesimo luogo previsto.

 

8. Criteri e modalità di valutazione

La valutazione della selezione sarà espressa in trentesimi. Sarà considerata meritevole la candidatura che otterrà una valutazione complessiva di 21 punti o superiore ai sensi del presente articolo.

Provvederà alla valutazione della prova orale un’ apposita commissione nominata ai sensi del vigente regolamento generale sull’ordinamento degli uffici e dei servizi.

 

9. Nomina

L’esito della presente procedura selettiva sarà reso noto ai candidati nelle stesse modalità di pubblicazione del presente avviso.

Il presente avviso non vincola questa Unione ed il Comune di Torrile al perfezionamento delle procedure per il conferimento dell’incarico, cui gli enti potranno soprassedere in esito alle proprie autonome valutazioni di opportunità, convenienza e compatibilità finanziaria.

Il Comune di Torrile, qualora intendesse dare corso alla presente procedura, conferirà l’incarico con provvedimento sindacale in conformità con quanto previsto dall’art. 110, comma 2, del T.U.E.L. e dall’art. 27-bis del proprio regolamento generale sull’ordinamento degli uffici e dei servizi. Alla nomina seguirà la stipula di apposito contratto individuale di lavoro.

10. Pubblicazione

Il presente avviso di selezione e lo schema di domanda di partecipazione sono pubblicati all’albo online e sul proprio sito istituzionale, all’indirizzo internet: www.unionebassaestparmense.pr.it

Ulteriori informazioni sulle procedure di mobilità oggetto del presente avviso potranno essere acquisite presso l’ufficio del personale tel. 0521/669620 oppure 0521/669606.

 

Sorbolo, 28 novembre 2017

 

Il Segretario Generale

Avv. Elena Beduschi

-documento firmato digitalmente-

 

 

 

 

Data di pubblicazione: 

Martedì 28 Novembre 2017

Data di scadenza: 

Venerdì 15 Dicembre 2017